COSTELLAZIONI FAMILIARI SISTEMICHE

IL RITUALE PRODUCE TRASFORMAZIONE

A differenza della mente, il corpo non mente.

Il 18 marzo dalle ore 15:00 alle 18:00.


Esso registra fedelmente tutti gli eventi che ci accadono, tutte le azioni non completate, tutti i fatti traumatici, tutti gli scompensi e i disequilibri, e ce li manifesta sotto forma di sensazioni fisiche e di emozioni, che altro non sono che il modo con cui il corpo parla alla mente.
Nella terapia familiare, le Costellazioni consentono di rivelare con grande precisione e risolvere rapidamente le dinamiche inconsce che tutti noi ci portiamo dietro dalla famiglia di origine (costituita da noi, i nostri genitori, fratelli, sorelle, nonni, zii e Antenati) e che mettiamo in atto con la famiglia attuale (cioè col partner e con eventuali figli, anche non nati), nel lavoro e nella vita sociale.

Esse ci danno l’occasione di riscoprire le radici stesse della vita: i nostri genitori, nonni e Antenati continuano a vivere in noi, e spesso ne riproponiamo inconsapevolmente emozioni inespresse e parti di destino che crediamo essere nostre, identificandoci con esse.

La liberazione sta per prima cosa nel fare emergere tali schemi, riconoscerli e quindi lasciarli andare.

Diviene allora possibile ricevere e usare la forza che, dalla Fonte stessa della vita, giunge fino a noi tramite Antenati e genitori.
Si tratta di una forza che abbiamo sempre avuto a disposizione, ma che nella gran parte dei casi non siamo in grado di utilizzare proprio a causa degli schemi e dei condizionamenti inconsci di cui siamo vittime.
Ed è qualcosa che possiamo sentire nel corpo.

Anche la migliore descrizione di cosa siano le rappresentazioni sistemiche non potrà mai esprimere appieno le potenzialità né la reale portata di questo strumento di lavoro su di sè.
La ragione è semplice: le costellazioni lavorano con la consapevolezza corporea, l’Anima e lo Spirito, bypassando letteralmente la mente, che arriva soltanto in un secondo momento.
Si tratta fondamentalmente di un fenomeno energetico.

Essendo le parole uno strumento della mente, ne consegue che non potranno mai rendere appieno la totalità dell’esperienza.
(Costellazioni rituali, Marco Massignan)

Conduce Barbara Ruggiero, Costellatrice familiare diplomata alla scuola Nemeton di Marco Massignan e Elena Dall’orto

Contributo per la partecipazione: 20 euro

Per info e iscrizioni: barbara.ruggiero@alice.it cell. 333.6721895